Un  sistema strutturale  è il modello fisico che funge da struttura per gli elementi strutturali e riflette un modo di lavorare. Un oggetto può avere, a sua volta, una miscela di sistemi strutturali.

Possono essere classificati in base al loro campo di azione (computer, molecolare …), sistema di lavoro (vettore attivo, compressione, trazione …) e materiale (fibra naturale, pietra naturale, ceramica …).

Sistemi architettonici per tipo e modalità di lavoro

Sistemi contribuiti

Un sistema inventato è quello che usa come struttura una serie di portici disposti nella stessa direzione, su cui è sistemata una lastra . È indipendente dal suo rinforzo, che può essere fatto con telai trasversali, croci di San Andrés, schermi o altri metodi; e il materiale utilizzato, solitamente in cemento o legno. Questo sistema è il più utilizzato oggi nelle aree sviluppate, in particolare nel calcestruzzo dal brevetto Domino de Le Corbusier . Le lastre trasmettono i carichi ai pilastri o alle pareti, e questi alle fondamenta … 123

Sistemi a volta

Con un’ipotetica origine nei primi forni da fonderia, era un sistema ampiamente utilizzato in Mesopotamia e nel Medioevo europeo. Si basa su volte, che centrano i carichi su archi rinforzati da pilastri o contrafforti . Per utilizzarlo sono necessari materiali che supportano gli sforzi di compressione , motivo per cui tradizionalmente sono stati costruiti in mattoni o pietra ceramica.

Una suddivisione può essere fatta con i sistemi a cupola, le cui cupole sono rinforzate con pennacchi , consentendo spazi centrali molto ampi. Questo sistema era molto usato nell’Impero bizantino , essendo il suo esempio più noto, Hagia Sophia , ad Istanbul .

Sistemi tensionati

Si dice di tutti i sistemi che funzionano con la trazione, come quelli dei cavi. Possono essere esemplificati nelle tende del circo. Possono anche essere sistemi di barre rigide. I materiali utilizzati sono quelli che hanno un’elevata resistenza alla trazione, come l’ acciaio .

Sistemi gonfiabili

Funzionano sotto la pressione di un gas compresso tra le membrane. Il gas fa sì che le membrane – tessuti, materie plastiche o materiali sintetici – si stirino fino a quando non si danno più da sole e la pressione che genera fa sì che la struttura non scenda. Le bancarelle di questo tipo che vengono assemblate per competizioni sportive e attrazioni per bambini in cui i bambini si divertono a saltare possono essere un esempio.

Sistemi misti

Esistono sistemi che utilizzano le proprietà di cui sopra. Ad esempio, i sistemi a sbalzo che utilizzano un supporto di grandi dimensioni che funziona in compressione, con un cavo come secondo supporto, che a sua volta porta i carichi al primo. Fondamentalmente, il primo supporto funzionerà con compressione composita, la sporgenza sarà in realtà un raggio che funziona con la piegatura e il cavo funzionerà con trazione.