rifugi , “alcogidas” o “ere”, sono spazi predisposti per facilitare la raccolta di acqua dalle piogge e guidarli verso una cisterna , contenitori sotterranei di acqua, creati da agricoltori e abitanti delle Isole Canarie , comuni in luoghi dove Predomina l’aridità Tradizionalmente, l’acqua raccolta veniva utilizzata per il consumo domestico, l’allevamento e l’ agricoltura .

Quegli spazi costruiti con un aspetto, spesso così particolare, ad esempio sulle pendici delle montagne, burroni, o qualsiasi altra irregolarità del terreno, segnano l’aspetto paesaggistico delle isole più aride delle Isole Canarie, Lanzarote e Fuerteventura .

Con l’introduzione dell’impianto di desalinizzazione dell’acqua nell’Oceano Atlantico e l’accesso della popolazione in un modo più comodo all’acqua, hanno perso la loro importanza, quindi vitale. Per secoli hanno reso possibile la vita sull’isola e sono, come costruzioni, determinanti nel paesaggio di Lanzarote, nonché importanza storico-culturale.

Vedi anche

  • Pompa idraulica
  • piscina
  • cisterna
  • irrigazione
  • Gavias
  • Nateros

Riferimenti

  • Alejandro González Morales (2005). “La cultura dell’acqua nell’isola di Lanzarote (XVI-XX secolo)”. XII giorni di studio su Lanzarote e Fuerteventura. Consiglio dell’isola di Lanzarote. Lanzarote Reef XII giorni