Il termine Geometria Sacra si riferisce all’insieme di forme geometriche presenti nel design di alcuni siti considerati sacri, principalmente chiese, cattedrali e moschee, insieme ai significati simbolici ed esoterici attribuiti a loro in base alle loro proprietà. 1 A causa del suo background religioso e filosofico, della sua enfasi sulla geometria e la matematica e della sua relazione con la costruzione di cattedrali, la geometria sacra è associata alla Massoneria . Alcune persone che lavorano con la geometria sacra 2Sostengono che stimola entrambi gli emisferi cerebrali allo stesso tempo; il diritto ad essere collegato alle abilità artistiche e visuo-spaziali, e la sinistra ad essere correlata alla matematica e alla logica, anche se dovrebbe essere chiarito che si tratta di una semplificazione eccessiva dell’attività cerebrale e della specializzazione di ciascun emisfero .

Fondamenti di design

In ogni disegno vengono presi in considerazione quattro componenti: il concettuale, il visivo, il relazionale e il pratico. Sono elementi concettuali quelli che non sono visibili: sono il punto, la linea, l’aereo e il volume. Quando gli elementi concettuali diventano visibili, acquistano forma.

Le figure geometriche

La parola “forma” è confusa con “figura”. Tuttavia, una forma tridimensionale può avere più figure bidimensionali , se visualizzate su una superficie liscia. La forma è quindi l’aspetto visivo totale di un design ed è identificata dalla sua forma , dimensione , colore e consistenza . La geometria descrittiva è stata responsabile della rappresentazione grafica in superfici bidimensionali, per risolvere i problemi di spazio in cui intervengono punti, linee e piani. Attraverso le proiezioni , trasferisci i punti di una figura su una superficie. Un tale ramo della geometria riassume la teoria del disegno tecnico .

Il numero Pi

Il numero pi è la relazione tra la lunghezza della circonferenza e il suo diametro .

La sezione aurea

Il numero d’oro e la sezione aurea sono presenti in tutti gli oggetti geometrici regolari o semiregolari in cui vi è una simmetria pentagonale, pentagoni o la radice quadrata di cinque appare in qualche modo.

  • Relazioni tra le parti del pentagono.
  • Relazioni tra le parti del pentagono stellato, pentacolo o bastone.
  • Relazioni tra le parti del decagono.
  • Relazioni tra le parti del dodecaedro e l’icosaedro.

Solidi platonici

Per Platone ci sono cinque solidi tridimensionali con lati, angoli e facce uguali, tali solidi platonici sono: il tetraedro , il cubo , l’ ottaedro , l’ icosaedro e il dodecaedro . Questa mostra è fatta nel suo dialogo del Timeo , che afferma che la quinta combinazione, (dodecaedro), Dio servì a disegnare il piano dell’universo. 3

Interpretazione

Per Blavatsky la geometria è la quinta chiave per interpretare la vita , i primi quattro sono: fisiologico, psicologico, astrologico e la metafisica, è il sesto e settimo matematica simbolica. 4

Fisiologia

Dalla fisiologia si può trovare l’applicazione della geometria nell’uomo vitruviano proposto da Leonardo da Vinci e Luca Paccioli . Secondo la pentalfa e la sua sezione aurea corrispondente : quando le relazioni perimetrali sono uguali, viene prodotta la relazione pi e il numero Φ (vedi anche: Matila Ghyka ). Per Fritjof Capra i tre criteri chiave per la vita e le sue teorie sottostanti sono:

  • Lo schema dell’organizzazione, come configurazione delle relazioni (forma, ordine e qualità) che determina le caratteristiche essenziali del sistema.
  • La struttura o l’incarnazione fisica (sostanza, materia, quantità) del modello organizzativo del sistema.
  • Il processo vitale come attività implicata nell’incarnazione fisica continua.

Rupert Sheldrake postula l’esistenza di campi morfogenetici , come agenti causali dello sviluppo e del mantenimento della forma biologica. 5

I sette chakra si trovano nel corpo umano in modo armonico, attraverso il quale le spirali energetiche ascendono ad un angolo di 90 gradi mentre passano da un chakra al successivo. 6

Psicologia

La psicologia della gestalt solleva l’esistenza di tutto ciò che è irriducibile come un aspetto chiave della percezione . Vengono percepiti schemi percettivi integrati, insiemi organizzati dotati di significato . Per Carl Jung , un mandala è un archetipo che rappresenta i contenuti della coscienza di una persona, il modo in cui codifica la luce della conoscenza. 7

Astrologia

Da astrologia divisione dello zodiaco in dodici parti, permette la comprensione del processo della vita, e si riassume in tre libri in cui si studiano e imparano tre tipi di esseri umani.

  1. Il libro della vita. Le dodici costellazioni. Per gli iniziati .
  2. Il libro della saggezza. I dodici pianeti. Per Discepoli .
  3. Il libro della Forma. Le dodici gerarchie creative. Per l’ umanità .

Pertanto, l’astrologia si occupa della vita e delle vite, che animano i “punti di luce” all’interno della vita universale. 8

Metafisica

Dalla metafisica il simbolo più rappresentativo è il cubo di Metatron , poiché contiene la replica tridimensionale di quattro dei cinque solidi platonici , che Pitagora definiva solidi perfetti. Nelle Scuole d’Egitto, queste cinque forme, più la sfera, erano considerate originate dai cinque elementi primordiali: terra , fuoco , aria , acqua ed etere . 9

Geometria

Prendendo in considerazione la geometria , la vita inizia come un ovulo o sfera, diventa un tetraedro, quindi una stella tetraedrica e quindi un cubo, quindi una nuova sfera e termina in un corpuscolo tubolare.

Simbologia

Secondo la semiotica , un simbolo è la rappresentazione di un’idea. Per Djwhal Khul la rappresentazione del punto, della linea, del triangolo, del quadrato, della croce, del pentagono e del cerchio, significa il riconoscimento di un legame con la conoscenza che ha determinato lo sviluppo fino ad oggi. Solleva che in tutte le razze ci sono sette forme analoghe e al momento sono ventuno i simboli base che in forma geometrica racchiudono i concetti della civiltà . Il loto e la torcia fiammeggiante stanno prendendo forma . 10

La sfera rotante della materia può essere rappresentata usando gli stessi simboli cosmici generali che sono usati per rappresentare l’evoluzione:

  1. Il cerchio rappresenta il limite della materia indifferenziata.
  2. La circonferenza con un punto al centro rappresenta la produzione di calore nel cuore della materia come punto di fuoco .
  3. La divisione del cerchio in due parti segna la rotazione attiva e l’inizio del movimento dell’atomo della materia.
  4. La divisione del cerchio in quattro parti rappresenta la croce di armi uguali dello spirito santo , personificazione della materia intelligente attiva. Come simbolo astrologico rappresenta il pianeta Terra.
  5. La svastica rappresenta il fuoco che si estende dalla periferia al centro in quattro direzioni, che circola e si irradia gradualmente intorno ad esso. 11

Matematica

Leonardo Fibonacci era il matematico che scoprì un certo ordine nella crescita delle piante. La sequenza è 1, 1, 2, 3, 5, 8, 13, 21, 34, 55, 89, 144, 233 … Se un termine di questa sequenza è diviso dal precedente, ripetendo il processo il numero scompare si avvicina a 1,6180339 (89/55), in coincidenza con il numero d’oro definito da Euclide . La causa di questo modello sequenziale si trova nella spirale della media dorata che gira senza inizio né fine.

In matematica , rosa polare è il nome dato a qualsiasi membro di una famiglia di curve di equazione{\ displaystyle r (\ theta) = \ cos (k \ theta) \,}per somigliare a un fiore di petali . Questa famiglia, conosciuta anche come Rhodoneas (dal greco rhodon, rose), fu studiata dal matematico italiano Luigi Guido Grandi , intorno al 1725, nel suo libro Flores Geometrici . 12

Geometria frattale

Fritjof Capra mette in relazione la geometria con la matematica della complessità per sostenere che la comprensione del modello è fondamentale per la comprensione della struttura della vita e che tutte le questioni di modello, ordine e complessità sono essenzialmente matematiche. 13

Fu il matematico francese naturalizzato francese Benoît Mandelbrot , che ha coniato il termine frattale per descrivere la geometria di una grande varietà di fenomeni naturali irregolari. La struttura della vita sarebbe una struttura di base della coscienza, che distribuisce ogni totalità come frattali della struttura di base. La matrice, quindi, tende ad essere una struttura di luce che racchiude tutti i condizionamenti della coscienza per essere questa struttura. Nella psicologia archetipica , questo modello di luce è noto come mandala .

Riferimenti

  1. Torna all’inizio↑ dartmouth.edu: Paul Calter , Polygons, Tilings e Geometria sacra
  2. Torna in cima↑ [1]
  3. Torna all’inizio↑ Platone. Timeo o natura
  4. Torna in cima↑ HP Blavatsky. La Dottrina Segreta: Tomo II . Buenos Aires: Kier. Seconda edizione. pagina 35
  5. Torna in cima↑ Fritjof Capra. La trama della vita . Barcellona: anagramma. 1998.
  6. Torna in cima↑ Arturo Ponce de León, Ninón Fregoso. Geometria sacra e architettura biologica . Messico: Psicogeometría ebook, 2002
  7. Torna all’inizio↑ Carl Jung. Il segreto del fiore d’oro . Buenos Aires: Paidós. 1961.
  8. Torna all’inizio↑ Alice Bailey. Trattato sui sette raggi. Volume III. esoterica . Buenos Aires: Fondazione Lucis. 1995
  9. Torna all’inizio↑ Bob Frisell. La quarta dimensione . Ermetica.
  10. Torna all’inizio↑ Alice Bailey. Trattato sui sette raggi. Volume II. psicologia esoterica . Buenos Aires: Fondazione Lucis.1994
  11. Torna all’inizio↑ Alice Bailey. Trattato sul fuoco cosmico . Buenos Aires: Fondazione Lucis. 1995
  12. Torna in cima↑ Grandi, Guido. Fiori geometrici ex Rhodonearum, et cloeliarum Curvarum descriptione risultanti.
  13. Torna in cima↑ Fritjof Capra. la trama della vita. Barcellona: anagramma editoriale. 1998. Pagina 168